Visti Temporanei Per Ragioni Di Lavoro

Per coloro che desiderano entrare negli Stati Uniti per un limitato periodo, un visto non-immigrante consente loro l'ingresso in questo Paese e chiedere al Department of Homeland Security il permesso di restare per ragioni specifiche, che possono variare da esigenze di lavoro o di studio, per partecipare a un congresso, visitare il Paese o amici o membri della propria famiglia. 

La lunghezza della permanenza negli Stati Uniti dipende dal tipo del visto di ammissione. Una persona ammessa con un determinato visto, può spesso cambiarlo per prolungare la permanenza o per eseguire attività differenti.

Possiamo aiutare i nostri clienti a determinare la categoria di visto più idonea e assisterlo a cambiarla, se necessario. Possiamo anche ottenere uno status legale e un permesso di lavoro per un membro della famiglia a carico del cliente.

Il seguente è un breve elenco delle categorie di visti temporanei per ragioni di lavoro più frequentemente richiesti:

  • H1-B (Esecuzione di lavori specializzati che normalmente richiedono la presentazione di un diploma di scuola superiore e che hanno un numero contingentato)
  • L-1A e L1B (Trasferimenti interaziendali di managers che soddifsfano specifici requisiti)
  • E-1 (Per aziende che commerciano ad alto livello tra Stati Uniti ed un Paese, come l'Italia, che ha un trattato di libero commercio)
  • E-2 (Investitori che provengono da un Paese, come l'Italia, che ha un trattato di libero commercio con gli Stati Uniti)
  • Personale dipendente con visti E1 ed E2
  • Lavoratori temporanei con visti H2A e H2B
  • H–3 (Apprendisti)
  • O-1 (Persone di eccezionali capacità professionali, artistiche o sportive o che abbiano conseguito attestati prestigiosi)
  • TN (Professionisti della Area NAFTA e quindi non applicabile a cittadini italiani)
  • P-1 (Un visto temporaneo per ragioni di lavoro rilasciato ad atleti, artisti e professionisti dello spettacolo e ai loro coniugi e figli)
  • R-1 (Operatori religiosi)